Religion Today FilmFestival e gli Stregoni

Posted by on Nov 13, 2017 in Uncategorized |

Anche quest’anno, tra il 13 e il 22 ottobre, si ripeterà a Trento un appuntamento che si tiene ormai da vent’anni, e che infatti, in questo anniversario, ha preso come sottotitolo “Venti anni che hanno cambiato il mondo”. Stiamo parlando del “Religion Today FilmFestival”, una rassegna e un concorso cinematografico che però è molto più di questo, viste le peculiari tematiche che affronta fin dalla sua prima edizione. La religione è il tema più caldo e focale, un tema che troppo spesso è, nella nostra contemporaneità, fonte di conflitto. Viceversa la riflessione che scaturisce da “Religion Today”, che per l’edizione 2017, come sempre, si svolge tra Trento e dintorni, è quella dei dialogo, della necessità di trovare un punto di incontro tra le differenze. Il programma è molto nutrito e ruota attorno ad una selezione di ben 41 film provenienti da 28 Paesi diversi, che sono stati selezionati con difficoltà tra ben 400 candidati e che alla fine vedranno trionfare tre vincitori. Questi film raccontano per lo più storie quotidiane, che si legano alla difficoltà di trovare “casa” in un mondo che si dice interconnesso, dove le distanze sembrano essersi accorciate vista la facilità degli spostamenti e delle comunicazioni, ma che in realtà ha allontanato inesorabilmente e tragicamente le persone tra di loro. Oltre ai film in concorso ne saranno proiettati anche altri 20 che riassumo la storia del festival, e che vedranno tornare a confrontarsi alcuni dei registi che hanno trovato qui il loro trampolino di lancio e oggi sono cineasti affermati. Non mancano poi gli spunti di riflessione, con convegni e incontri che vertono su alcuni temi specificatamente selezionati: ad esempio l’immigrazione, le donne, la guerra. Molti gli ospiti illustri che si confrontano sul palco di Religion Today, dal Cardinale Carlo Maria Martini che presenzia ad una tavola rotonda incentrata sul docu-film di Ermanno Olmi “Vedete, sono uno di voi”, al paroliere e scrittore David Riondino, che intrattiene il suo pubblico sui temi della diversità e dell’accoglienza presentando il film che ha girato a Cuba, “Il papa in versi”. I vari appuntamenti del festival sono stati pensati tanto in orari mattutini, per coinvolgere i giovani e le scolaresche, che in orari pomeridiani, per andare incontro alle esigenze della popolazione più matura. A concludere l’intera assegna e il suo nutrito programma è, il giorno sabato 22 ottobre, la premiazione dei film vincitori, presso la Sala Aurora di Palazzo Trentini. Ma questo appuntamento, che si tiene in mattinata, non è la chiusura definitiva, perchè essa è affidata ad un gruppo d’eccellenza, quello che meglio di ogni altro negli ultimi mesi ha saputo raccontare la nuova realtà interculturale e multirazziale delle città europee. Sono infatti gli “Stregoni” Johnny Mox e Above the Tree a tenere un loro concerto in serata per fare da degna chiusura all’intero festival Religion Today, insieme ai loro ragazzi migranti che esprimono la loro voce con la musica. Il progetto musicale di Stregoni ha ormai toccato varie città italiane ed europee, ma è nato proprio nei centri di accoglienza di Trento e ora sembra una sorta di “incoronazione ufficiale” poter suonare in un ambito tanto prestigioso come il festival Religion Today. Ciò dimostra che quello che da sempre è stato l’obiettivo di Johnny Mox e Above the Tree è stato centrato: hanno creato un linguaggio universale non solo capace di parlare a tante persone di estrazione sociale e culturale diversa, ma anche di esprimersi dai palcoscenici più disparati.

Share This

Share this with your friends!