Pasquetta al Verde con gli Stregoni

Posted by on Apr 23, 2018 in Uncategorized |

Troppo spesso le festività religiose per noi finiscono per diventare solo il motivo di ritrovi mondani, tanto che ne smarriamo il vero significato. Significato che,però, a volte rivive in alcune iniziative che riportano alla memoria il vero spirito secondo il quale dovrebbero essere celebrate feste ricche di significato come la Santa Pasqua. Pasqua e Pasquetta, termine con cui viene comunemente definito il lunedì successivo alla domenica di Pasqua, sono soprattutto due giornate per stare insieme, mangiare e divertirsi preferibilmente all’aria aperta, condividendo cibo e risate, e godendosi i primi raggi di sole della bella stagione. Sarebbe bello se questo “stare insieme” fosse davvero inclusivo, se alla nostra tavola non venissero invitati solo amici e parenti ma anche gli ultimi, i reietti, quelli che nessuno vuole e che vengono sempre considerati dei “diversi”. E quest’anno ciò è avvenuto, grazie al grande linguaggio universale della musica che è in grado di far superare ogni confine e ogni diversità. Come già da qualche anno a questa parte a Castello di Godego, un piccolo e delizioso comune in provincia di Treviso, si è svolta la “Pasquetta al Verde”: un momento di incontro e confronto all’insegna del divertimento, del buon cibo e della buona musica, ma soprattutto dell’apertura dei confini mentali e fisici. La location in cui si è svolta la Pasquetta al Verde è una splendida villa circondata da un immenso parco verde, Villa Caprera, dove periodicamente vengono organizzati dei grandi concerti all’aria aperta. Gli artisti che si esibiscono negli appuntamento “al verde”, però, non sono mai nomi famosi e altisonanti: si tratta per lo più di gruppi etnici che raccontano realtà diverse dalla nostra con i loro strumenti. Alla Pasquetta al Verde 2018 non potevano così mancare gli Stregoni di Johnny Mox e Above the Tree, che hanno animato il pomeriggio di lunedì 2 aprile con le loro jam session improvvisate, insieme ad altri artisti che si sono avvicendati sullo stesso palco. Al concerto della Pasquetta al Verde del Castello di Godego di quest’anno sono intervenuti infatti, oltre alla band itinerante “Stregoni”, i Jamm Africa “Fall”, Dj Khalab, la cantante Mim Suleiman e il rapper Esa. Questi diversi musicisti hanno animato il pomeriggio dalle 12:00 fino a notte fonda, affiancati dagli Al Verde Soundsystem. La Pasquetta al Verde si è dunque svolta all’insegna della buona musica, ma anche del cibo grazie all’angolo barbecue e allo street food che poteva essere consumato in libertà nel grande parco di Villa Caprera. Anche i più piccoli hanno avuto il loro spazio, grazie alla creazione di laboratori pensati proprio per intrattenere i bambini, ed alla presenza di un angolo ristoro che offriva gelati e smoothies. Il progetto complessivo della Pasquetta al Verde è stato rispettato anche quest’anno: l’obiettivo è quello di far convivere insieme realtà differenti dimostrando che attraverso l’esplorazione di sonorità lontane si possa scoprire che realtà distanti, a volte, lo sono meno di quanto non si creda. In questo contesto gli Stregoni hanno potuto ancora una volta esprimere la potenza rivoluzionaria del loro messaggio musicale, che sradica non solo il concetto stesso di musica ma anche quello tradizionale di concerto. Johnny Mox e Above the Tree non sono mai i protagonisti dei concerti degli Stregoni: loro offrono solo supporto ai ragazzi dei centri di accoglienza che, almeno per la durata della jam session, possono sentirsi di nuovo ragazzi come gli altri e non solo profughi in attesa di sistemazione.

Share This

Share this with your friends!