Il Natale di Above the Tree a Latina

Posted by on Feb 11, 2019 in Uncategorized |

Per chi pensa che il Natale sia solo pacchetti regalo, neve e buoni sentimenti, si sbaglia. Tra le iniziative organizzate quest’anno dal comune di Latina per il trascorso Natale 2018, ci sono stati alcuni appuntamenti volti a far riflettere, a far incontrare, e anche a far conoscere nuove realtà e nuovi modi di fare cultura. Uno dei luoghi che è maggiormente stato interessato dai vari eventi culturali è stato il Museo Duilio Cambellotti, una struttura che è stata inaugurata nel 2005, quindi in tempi piuttosto recenti, ma che fin da subito si è voluto proporre come polo di attrazione per tante iniziative diverse.

Il museo ruota attorno alle collezioni di disegni e bozzetti di Duilio Cambellotti, autore del ciclo pittorico che adorna il Palazzo del Governo di Latina, ed è ospitato presso l’ex Opera Nazionale Balilla di Piazza San Marco, che ha subito un completo restauro. A parte questo, però, la struttura ospita continuamente manifestazioni temporanee, grazie agli spazi appositi, e nel corso di tutto il periodo natalizio è stato lo scenario di tanti incontri interessanti.

Ad esempio, è stata allestita una mostra di disegni di Roberto Sambonet dal titolo “I volti dell’alienazione”; ha ospitato la presentazione del libro di Antonio Polselli “Storia, memoria e territorio”, e dei laboratori per bambini a cui è stata insegnata l’arte del fumetto. Inoltre, il Circolo H ha avuto l’occasione di organizzare quattro appuntamenti musicali di grande spessore. Il Circolo H è nato raccogliendo l’eredità di una precedente associazione, anch’essa nata e operante a Latina, che si chiamava “Arti e Rumori”.

Lo scopo di “Arti e Rumori”, e di conseguenza di Circolo H, è quello di offrire un panorama il più completo possibile sul mondo della arti, siano esse visive, letterarie o musicali. Quindi le proposte che offre il Circolo H sono sempre scelte tra gli artisti border line, quelli che si muovono al di fuori dei circuiti canonici e tradizionali e che invece amano dare vita a performance inusuali, che siano in grado di coinvolgere e chiamare in causa il pubblico. Facile capire da questa premessa che il percorso di Above the Tree e quello del Circolo H fossero destinati ad incontrarsi, e questo è infatti accaduto all’interno del programma natalizio del comune di Latina. Above the Tree, al secolo Marco Bernacchia, è stato chiamato ad esibirsi venerdì 14 Dicembre alle 21:00 proprio presso il Museo Duilio Cambellotti, insieme ad una performance dell’artista russo-finlandese Josef Ka. Above the Tree, se così si può dire, è in un certo modo tornato alle sue origini, perché i suoi concerti sono sempre, in realtà, delle performance artistiche. Il suo nome deriva anche dal primo concerto in assoluto che tenne con questa identità, durante il quale scomponeva sul palco un albero, facendolo a pezzi, e riproducendo con i suoi strumenti i suoi che quell’operazione poteva produrre. Insieme a Josef Ka, altro personaggio estremamente innovativo nel panorama dell’arte contemporanea, ha dunque dato vita ad un “evento” che ha aperto una serie di tre concerti in tutto, organizzati al Museo Cambellotti dal Circolo H. A seguire, si sono esibiti domenica 23 dicembre Alex Mendizabal e infine sabato 29 dicembre Elio Martusciello. A chiudere gli appuntamenti del Circolo H c’è infine stata la proiezione del film “Milano, Via Padova” di Antonio Rezza e Flavia Mastrella. Il Natale di Latina di è così colorato di una luce diversa, anche grazie alle sonorità inusitate di Above the Tree.

Share This

Share this with your friends!