Above the tree e E-Side all’Area 51

Posted by on Ago 18, 2016 in Uncategorized |

C’è un’emittente radiofonica ormai storica, nata nel 1987, che ha sede a Bologna e che ha segnato un momento importante nell’evoluzione delle radio indipendenti. Si chiama Radio Città del Capo e ha sempre fatto dell’informazione e della buona musica le sue colonne portanti. Da quest’esperienza è nata poi Popolare Network, una rete nazionale a cui fanno capo diverse emittenti contraddistinte tutte dalla loro estrema libertà e dalle scelte alternative che vengono fatte in materia di brani musicali da proporre.

Uno dei programmi più seguiti del network è Area 51, che è nato come uno spazio dedicato agli artisti emergenti, dando particolare risalto a quelli che fanno le sperimentazioni più innovative. Area 51 ha sempre privilegiato i giovani musicisti italiani ma dal respiro internazionale, dando voce a chi spesso non ne trova sui circuiti ufficiali. Nel 2016 Area 51 ha compiuto i suoi primi dieci anni di vita, e per l’occasione è stata organizzata una grande festa che ha avuto il suo clou sabato 30 luglio quando si è tenuta un’edizione speciale di un appuntamento altrimenti tradizionale per l’estate romagnola. Ogni anno infatti si svolge l’Area 51 Summer Festival, un concerto all’interno del quale vengono chiamati ad esibirsi i migliori gruppi e cantanti del panorama presentati nel programma nel corso dell’anno.

L’Area 51 Summer Festival quest’anno si è tenuto presso lo stabilimento balneare di Marina di Ravenna Hana-Bi, a partire dal tramonto fino a mezzanotte inoltrata; sul palco si sono esibiti i personaggi ritenuti più rappresentativi della passata stagione musicale, e tra loro c’erano anche Above the tree e E-Side con il loro ultimo lavoro, “Riot”. Ad aprire la serata è stato il dee-jay set a cura di Madesi; poi la prima band ad esibirsi è stato il trio Uyuni. Uyuni è un progetto nato ià nel 2009 dalla collaborazione di Nicola Lombardi, detto “Lompa”, e Marco Migani il cui nome d’arte è InserireFloppino. Il nome che hanno scelto per le loro sperimentazioni musicali, Uyuni, è quello di un lago salato che si trova in Bolivia, il più grande del pianeta. A loro si è unita nel 2012 Alice Berni, e nel 2015 i tre hanno dato alla luce l’album dal titolo “Australe”, il loro più grande successo. In seguito hanno pubblicato uno split EP con la neonata etichetta discografica di Area51. La loro musica unisce il folk blues americano con sound psichedelico e ambient-elettronico. Dalle 21:00, dopo gli Uyuni, si sono esibiti Denis the Night and the Panic Party, Stearica e infine Above the tree e E-Side.

Denis the Night and the Panic Party sono a loro volta, come gli Uyuni, un trio formato da Eleonora Fiorani, Nicola Sbrozzi e Alessandro Gobbi. I tre si sono fatti notare in molti eventi e manifestazioni internazionali. All’Area 51 Summer Festival hanno presentato alcune anticipazioni del loro prossimo album che uscirà nel mese di ottobre. Altro trio sono gli Stearica, formato da Francesco Carlucci, Davide Compagnoni e Luca Paiardi. Anche loro si sono fatti notare nel panorama della musica indipendente internazionale grazie ai numerosi live tenuti in tutto il mondo.

Gli Stearica si sono fermati in Italia per partecipare alla festa per Area 51, ma sono impegnati attualmente nel tour promozionale del loro ultimo album, “Fertile”, ispirato alle vicende della Primavera Araba. Infine Above the tree (Marco Bernacchia) e E-Side (Matteo Sideri) hanno suonato alcuni dei brani tratti dalla loro ultima collaborazione, “Riot”, seguita alla precedente “Wild”. Il palco dell’Hana-Bi è quindi stato riempito con le sonorità più innovative del momento in una festa riuscita per i 10 anni di Area 51.

Share This

Share this with your friends!