Above the Tree ad Art of Noise con E-Side

Posted by on Mar 6, 2019 in Uncategorized |

Art of Noise è il nome di un appuntamento musicale che nel corso del tempo è diventato un punto di riferimento per tuti gli amanti del panorama underground italiano. Promosso dal Centro Giovani Onda d’Urto di Arezzo, si svolge dal 2015 a Villa Severi, e nel corso dei mesi ha proposto sul palcoscenico molti nomi di spicco tra i giovani talenti nazionali. Era dunque impossibile che prima o poi anche il percorso di Above the Tree (alias di Marco Bernacchia) non finisse per incontrare quello di Art of Noise, nome che letteralmente vuole dire “l’arte del rumore”. Per molti, infatti, un certo genere di musica è più che altro “rumore”, ma questo perché non si cerca di andare oltre un impatto superficiale per entrare dentro alle intenzioni dei singoli musicisti che, attraverso i loro brani, vogliono presentare uno spaccato del mondo di oggi. A volte lo scopo è denuncia, a volte è solo voglia di far vedere quello che ancora c’è di bello e che andrebbe salvato. Tutto questo e molto di più è stato espresso lo scorso 26 gennaio 2019 dalle tre band che sono state chiamate ad animare la kermesse musicale di Art of Noise. A partire dalle ore 22:00 si sono esibiti, oltre ad Above the Tree per l’occasione in coppia con E-Side (Matteo Sideri), anche Warias e Cosmic Juice. Ad accompagnare le tre esibizioni musicali si è svolta la performance di live painting del giovane artista Falco Luca Poggioni. I Warias sono un duo veneziano formato dal bassista Matteo Salviato e dal batterista Giulio Marzaro. La carriera che questi due artisti hanno alle spalle, se presi singolarmente, è molto lunga. Entrambe hanno suonato in tutta Europa in concerti più o meno importanti, fino al 2014 quando hanno deciso di unirsi e hanno pubblicato il loro primo EP intitolato “Wools”. Il loro progetto musicale viene curato in ogni minimo dettaglio da loro stessi, che propongono una musicalità fatta di tanti influssi diversi. Di fondo a loro viene riconosciuta una vena gotica che serve ad omogeneizzare tutti le altre influenze musicali di cui è infarcito il loro stile, che spazia dall’afrobeat al dreamy. I Cosmic Juice sono invece una band che si è formata da poco: il loro primo lavoro, “Space Beluga”, risale infatti agli inizi del 2018. I Cosmic Juice compongono musica che si può collocare a metà tra acid punk e garage psych. Per partecipare ad Art of Noise Above the Tree ha rinverdito la collaborazione con il collega E-Side. I due hanno realizzato diversi lavori insieme, in quanto Above the Tree ama sempre portare avanti il suo progetto solista ma anche sperimentare strade diverse in tandem con altri musicisti, come dimostra il suo progetto “Stregoni” nel quale collabora con Johnny Mox. Above the Tree e E-Side hanno recentemente prodotto l’EP Riot (Rivolta) con la Casa della Grancetta. All’interno di questo album hanno inserito sonorità provenienti da tutto il mondo, raccontando un viaggio fatto con occhi curiosi che si esprime attraverso la musica elettronica e il punk, ma non disdegna note che hanno il sapore di terre lontane ed esotiche. Dopo aver portato alla ribalta artisti del calibro di Riviera, HAVAH, Valerian Swing, Stormo e Cacao, la rassegna Art of Noise ha incoronato altri giovani musicisti italiani che vogliono esplorare tutte le infinite possibilità della musica muovendosi fuori dai circuiti più tradizionali delle grandi case discografiche.

Share This

Share this with your friends!